Cucina valdostana

Ricette della Cucina valdostana


Verza

La verza  è un ortaggio tra i più utilizzati all’interno delle cucine regionali delle alpi.cavolo_verza

Chiamato anche cavolo verza, presenta delle foglie grinzose dalla forte nervatura ed increspatura. Botanicamente parlando è una pianta biennale dalle radici non molto profonde ed è un ortaggio facilmente coltivabile su tutto il territorio nazionale.

E’ diffuso specialmente nel nord e nel centro Italia dove viene spesso utilizzato come base per contorni e minestre. Ovviamente previa cottura. Molto buono anche quando mangiato crudo per il suo sapore fresco e deciso, è ottimo come accompagnamento di risotti e di zuppe.  La verza può essere cotta indistintamente sia al vapore che bollita, e per chi ama le verdure croccanti, è decisamente consigliabile la preparazione attraverso l’appassimento in padella con un filo d’olio ed uno spicchio di aglio.

La verza, come molte altre piante della nostra tradizione, contiene al suo interno sostanze in grado di agire sul nostro corpo arrecandogli benefici. E’ notoriamente conosciuto come antiinfiammatorio e cicatrizzante, e se centrifugato, il suo succo, specialmente secondo la tradizione vegana e omeopatico-naturalista, è ottimo per curare debolezza, acne ed ascessi, e qualsiasi tipo di infiammazione che colpisca il nostro corpo.

All’interno della cucina valdostana è consumata prettamente all’interno delle speciali zuppe cotte in forno a base di fontina, pane  e brodo.


Ricerca per ingredienti: alloro brodo caglio capriolo castagne cipolla erba cipollina fagioli farina farina gialla farina taragna fave fonduta fontina grano grappa lardo latte manzo mele mortadella pane pane nero pangrattato panna patate pollo pomodoro porro prosciutto riso rsio salvia uova verza zucchero